Jasmine Trinca vince come miglior attrice nella rassegna “un certain regard”

Il cinema italiano escluso da una rassegna ufficiale deludente si prende delle soddisfazioni. Sono arrivati due premi, quello a Jasmine Trinca per l’interpretazione di Fortunata e quello a A ciambra di Jonas Carpignano, un riconoscimento destinato al miglior titolo europeo nella Quinzaine des realisateurs. “Un’attrice in un ruolo di tradizione riconoscibilmente italiana, e un titolo riconducibile alla linea di cinema che dialoga col documentario” titola la Repubblica. È la conferma dell’attenzione che il nostro cinema continua ad attirare. Non si poteva pretendere più di questo, e oggi, nella premiazione ufficiale, gli unici formalmente in gara rimangono Annarita Zambrano e Roberto De Paolis, esordienti e dunque in lizza per la Camera d’or alla miglior opera prima.

Social
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti