<

Guttuso, una piccola galleria

Renato Guttuso, (Bagheria, 26 dicembre 1911 – Roma, 18 gennaio 1987) è stato un protagonista della pittura neorealista italiana che si espresse negli artisti del Fronte Nuovo delle Arti.

Figlio di Gioacchino, agrimensore e acquerellista dilettante, e di Giuseppina d’Amico, fu influenzato dall’hobby del padre e dalla frequentazione dello studio del pittore Domenico Quattrociocchi nonché della bottega del pittore di carri Emilio Murdolo,
La sua arte, legata all’espressionismo, fu caratterizzata anche dal forte impegno sociale, che lo portò anche all’esperienza politica come senatore del Partito Comunista Italiano per due legislature, durante la segreteria di Enrico Berlinguer.

Crocifissione (1941)

Zolfatari (1949)

La battaglia di Ponte dell’Ammiraglio (1955)

La Vucciria (1974)

Autoritratto

Cocomeri e pescecani. /1962)

La spiaggia (1955-1956)

Uomo che mangia gli spaghetti (1956)

La strada (1956)

Contadini al lavoro (1951)

Giocatori di carte (1957)

Angurie (1986)

Cactus sul golfo di Palermo (1983)

Vai alla barra degli strumenti