Bitcoin – di Maurizio Menini

Bitcoin. Incuriosito sono andato su Wikipedia e più o meno leggo che e’ una moneta virtuale , o meglio cybermoneta e’ più scenografico, creata da non si sa chi , ma sembra sia dovuta ad un anonimo cinese nel 2008 e rimasta nell’ombra tanti anni. E’ una moneta che non si sa che cosa sia, per me povero studente degli anni sessanta, che era rimasto prima alla parità del corso monetario con la quotazione dell’oro, poi ad una quotazione internazionale del cambio monetario e comunque ad un controllo valutario rigoroso, (in Europa ormai nessuno stato può stampare moneta se non la banca europea) una domanda sorge spontanea, di fronte a queste norme valutarie così rigorose, con le quali ogni passaggio monetario deve essere rigorosamente motivato: come mai un signore cinese si inventa una moneta fittizia e gli addetti ai lavori dicono che le dimensioni del fenomeno non meritano considerazione?!
C’è chi dice che sarà la moneta del futuro e che si stiano studiando possibilità di usarla anche nelle transazioni comuni e c’e chi dice che potrebbe nascondere riciclaggi di denaro non proprio pulito. Per me la cosa meriterebbe un po’ più di attenzione perché e’ vero che ognuno con i propri soldi può fare quel che vuole, tranne poi dire me povero sono stato ingannato.

Vai alla barra degli strumenti