Autore: Gaetano Maria Micciche

L’ultima speranza

“L’ultima speranza” Quanto tempo è che soffro di questi dolori muscolari, di queste tensioni, di questi crampi e spasmi che colpiscono vari tratti del mio corpo e soprattutto la schiena, le spalle, il collo...

Un brutto carattere

Invecchiato precocemente, non ha mai avuto una giovinezza, una bellezza esteriore, né interiore. Volutamente antipatico, spontaneo, senza accorgersene, usa parole acide, costituite da frasi pungenti, accompagnate dalla sola sua risata persa nel silenzio dei...

Una buona Messa a Punto

“Una buona Messa a Punto” “Non mi piace come “gira” questo motore”. Ad orecchio c’è qualcosa che non quadra. Stenta per un attimo ad avviarsi, poi va, ma il suono, perché il rumore di...

H22,58 Lunedì 13 Febbraio 1645 Anno Domini

h 22,58, Lunedì 13 Febbraio 1645 Anno Domini. Ah un dejavù, ricordo una amico, come si chiamava, sì, Antimonio. Nome strano, glielo aveva dato il padre perché in gioventù si era salvato da una...

Il Dispiacere, l’Attesa, l’Incertezza

“Il Dispiacere, l’Attesa, l’Incertezza” Fine marzo, odore di primavera con le ultimi rami spenti, una festa serale all’aperto con ancora il maglioncino sulle spalle. Si aggirava salutando baciando abbracciando e sorridendo a vecchi e...

Sono felice

“Sono felice” “ mi va tutto bene, la salute , la testa, anche i miei pensieri sempre contorti sembrano divincolarsi e diventare lineari. I soldi, le banche, tutto per ora sembra procedere in discesa....

L’immaginario, la sensibilità, la fantasia

  Scena prima. Interno giorno. Sala visita. Medicheria. Dottore buongiorno, guardi mi aiuti, non ce la faccio più con questo bambino ! Non mangia nulla, due maccheroni e acqua, ci mette un ora per...

Gli attacchi di panico

E’ una mattinata azzurra dura e gialla, e sono al Centro Congressi, in attesa. Insieme ai Colleghi, Fulvio, Angelo e Monica, prendiamo posto al tavolo dei relatori per presentare l’ennesima intensa avventura da inventare...

La Collera, la Rabbia, l’Indignazione represse

[themoneytizer id=”27378-19″]   Ma cosa era piaciuto di lui a quella donna? Le sue sigarette rubate, il suo vestiario stazzonato, il suo parlare senza censure, le sue battute irriverenti che tanto la facevano ridere...

“C’era una volta”

[themoneytizer id=”27378-19″]   Come tutte le favole la nostra storia comincia con un “C’era una volta” C’era una volta un uomo non grande nè piccolo, nè povero nè ricco, che aspettava su un molo...

Vai alla barra degli strumenti