Ma come si fa…

A volte può capitare di pensare.

Lo so è un’abitudine questa che sembra ormai desueta, una seccatura che porta di solito a problemi e a fatiche e che ormai il nostro cervello aduso a schemi ricevuti direttamente dai Social (oh quanta fatica mentale ci risparmiano questi benedetti Social…) mal sopporta ed anzi evita!

E pensando mi è venuto di fare pensieri cattivi sulla situazione della concessioni autostradali. Secondo la stampa ci sono almeno 20 ponti pericolanti e questi ponti son in carico per manutenzione in massima parte ad un concessionario privato. Un concessionario che ha avuto nel frattempo e grazie alla concessione avuta dallo stato, successi in campo finanziario con acquisizioni all’estero e distribuzione di enormi profitti agli azionisti.

Un concessionario che è stato messo li da Governi italiani che sembra leggendo i contratti stipulati siano stati attenti di più a blindare la societa concessionaria da contropartite miliadarie che assicurare allo stato servizi efficienti e non pericoloso per i cittadini

Stranamore si augura che anche i cittadini inizino a pensare…

Social
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti