Parasite

Che cosa racconta Parasite, che ha vinto la Palma d’Oro a Cannes, l’Oscar come miglior film straniero, ma anche quello come miglior film 2020 tout court, andando a rompere una tradizione che generalmente premia il cinema anglofono? Racconta la storia della famiglia Kim – padre, madre, figlio maschio e figlia femmina – che ha grossi problemi economici e vive in uno scantinato a Seoul. Sono molto uniti e si sostentano facendo lavoretti di ogni tipo.

I figli, ingegni brillanti, con l’inganno ottengono due posti di lavoro come insegnanti in casa della famiglia Park, una coppia iperborghese con figlia adolescente e figlio bambino ritenuto geniale, e poi, con sotterfugi e calunnie, riescono a far cacciare autista e governante per farli sostituire dai genitori. Quando si ritrovano tutti impiegati nella stessa famiglia, che ignora ci sia parentela tra loro, il gioco sembra fatto. E con gusto.

Ma è solo a quel punto che il film incomincia. Perché in quella casa hi-tech, perfetta e algida, dalle linee geometriche asettiche, si nasconde un uomo, che con la sua sola presenza ci racconta come si possa essere ancora più disperati dei Kim, se il fisco e gli usurai ti inseguono.

A quel punto scatta la solita guerra tra poveri per mantenere le posizioni conquistate, una lotta che trascina tutti in un bagno di sangue.

Ma Parasite racconta soprattutto una guerra di classe, sottesa in ogni azione e in ogni scelta dei Kim. Imbrogliare i Park è per i Kim divertente e soddisfacente: scoprire giorno per giorno la fiducia e l’ingenuità che i ricchi mettono nelle scelte quotidiane è il loro riscatto. I Park non si accorgono che l’invidia sociale sta per travolgerli, inconsapevolmente convinti che la ricchezza li tenga al riparo, che contenga in sé la salvezza.

E’ un film particolarmente riuscito, che va dritto al cuore delle cose e fa pensare. Non inganni la distanza geografica: anche se si svolge a Seoul, c’è un respiro profondamente universale in tutti personaggi.

 

Titolo originale: Parasite

Regia e Sceneggiatura Bong Joon Ho
con Kang-ho Song, Sun-kyun Lee, Yeo-jeong Jo
Anno<: 2019
Nazione: Corea del sud
Distribuzione: Academy Two
Durata: 132 min
Data uscita in Italia: giovedì 7 novembre 2019
Genere: Drammatico