Le Gallerie Nazionali di Arte Antica confermano la presenza sui canali social:

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica confermano la presenza sui canali social:
Facebook: @BarberiniCorsini
Twitter: @BarberiniCorsin
Instagram: @BarberiniCorsini

NOTA STAMPA
Le Gallerie Nazionali di Arte Antica confermano la loro presenza sui canali social: accanto alla narrazione del museo attraverso diverse rubriche su Facebook, Twitter e Instagram, si aggiunge il racconto delle mostre che sarebbero dovute inaugurare a novembre, attività a cura di Nicolette Mandarano con Paola Villari e Giuseppe Perrino.
IL MUSEO:
Non si ferma il racconto delle opere in collezione. Rubriche fisse, specificamente pensate:
• Il sabato, da tre anni, attraverso la rubrica #lacollezione, vengono descritte le opere esposte a Palazzo Barberini e Galleria Corsini. Finora sono state raccontate circa 150 opere. Un patrimonio di storie sempre a disposizione.
• Da martedì 17 novembre partirà la rubrica #AnimaliFantastici, per scoprire il significato dei numerosi animali presenti nelle opere delle Gallerie.
• Il mercoledì con #SeicentoaBarberini si scopriranno insieme le nuove sale dedicate all’allestimento del Seicento a Palazzo Barberini.

MOSTRE TEMPORANEE
Plasmare l’idea. Pierre-Étienne Monnot, Carlo Maratti e il monumento Odescalchi, a cura di Maurizia Cicconi, Paola Nicita e Yuri Primarosa.
L’esposizione celebra l’acquisto da parte dello Stato italiano dalla famiglia Odescalchi del grande modello per il monumento funebre di papa Innocenzo XI in San Pietro in Vaticano, eseguito attorno al 1695-1697 da Pierre-Étienne Monnot. In mostra altre 10 opere tra cui l’importante serie di apostoli realizzata da Andrea Sacchi e Carlo Maratti, che testimoniano l’influenza e la suggestione esercitate dalle opere di Carlo Maratti sulle scelte iconografiche di Pierre-Étienne Monnot. Condividi con: #PalazzoBarberini e #MattiaeGregorioPreti
La Cananea restaurata. Nuove scoperte su Mattia e Gregorio Preti, a cura di Alessandro Cosma e Yuri Primarosa.
Progetto incentrato sulla grande tela raffigurante Cristo e la Cananea di Mattia Preti, restaurata dal laboratorio delle Gallerie Nazionali. Accanto a questo dipinto saranno esposti alcuni quadri di grande formato eseguiti autonomamente o a quattro mani dai fratelli Gregorio e Mattia Preti nella seconda metà del Seicento. Condividi con: #PalazzoBarberini #PierreEtienneMonnot #nuoveacquisizioni.
• Ai link:

Plasmare l’idea. Pierre-Étienne Monnot, Carlo Maratti e il monumento Odescalchi

La Cananea restaurata. Nuove scoperte su Mattia e Gregorio Preti


sono disponibili i dossier delle due mostre che attraverso un ricco apparato fotografico raccontano l’allestimento e le opere in mostra.
• Il giovedì, a settimane alterne a partire dal 19 novembre, sui canali social verranno pubblicate storie, curiosità e dettagli di allestimento delle due mostre.
• Materiali stampa e foto delle due mostre temporanee: https://www.dropbox.com/sh/ogzqdqkpp6slr07/AABEzxsdrX3qWpXJDvhciAsga?dl=0

Roma, novembre 2020

INFORMAZIONI:
www.barberinicorsini.org | gan-aar.comunicazione@beniculturali.it