Ucraina: Assemblea Onu approva risoluzione contro la Russia

L‘Assemblea generale dell’Onu ha approvato con 94 voti a favore, 14 contrari e 73 astenuti una risoluzione in cui si chiede che la Russia sia responsabile per le sue violazioni della legge internazionale in Ucraina.

Il testo domanda che i 193 paesi membri delle Nazioni Unite creino “un registro internazionale” per documentare le richieste di danni, perdite o lesioni agli ucraini causati dalla Russia.

La Cina ha votato no alla risoluzione Onu.

Tra i 14 contrari ci sono anche Bahamas, Bielorussia, Corea del Nord, Cuba, Centrafrica, Eritrea, Etiopia, Iran, Mali, Nicaragua, Siria e Zimbabwe. L’India e’ invece tra i 73 astenuti.

Intanto tre giorni dopo il ritiro delle truppe russe Volodymyr Zelensky arriva per una visita a sorpresa a Kherson per affermare che “è impossibile uccidere l’Ucraina” e che la liberazione della città segna “l’inizio della fine della guerra”. “Siamo pronti per la pace”, aggiunge poi, una frase che basta a scatenare una ridda di interpretazioni, mentre a livello internazionale si moltiplicano i segnali di un possibile negoziato che porti al cessate il fuoco. Primo fra tutti un incontro ad Ankara tra il capo della Cia e il suo omologo russo.

Fonte Ansa