Un paese impermeabile

A guardare i sondaggi il caso della riunione all’hotel “Metropol” di Mosca preoccupa di più gli elettori di altri partiti, dal Pd ai 5 Stelle. Per chi vota per il Carroccio le priorità sono altre: immigrazione, sicurezza, tasse. Salvini è “impermeabile”, dice Pietro Vento, direttore di Demopolis che ha appena stimato la Lega al 36 per cento, due punti in più del risultato fatto registrare alle Europee.

Niente da fare. Noi italiani siamo un popolo che s’innamora di qualcuno e gli rimane fedele anche quando in qualche modo ci prende in giro. E lo sappiamo che lo fa!

Siamo un popolo che crede di pagare troppe tasse perché le aliquote sono tra le più alte ma se si va a verificare il gettito fiscale si ha la sorpresa che le tasse le pagano tutte solo i dipendenti e pensionati. Gli altri evadono per un totale stimato di 140 miliardi e vogliono pure pagarne di meno.

Abbiamo 4 tipi di mafia che deruba assassina e condiziona la nostra vita e impone il pizzo ai negozianti e molto di più, però questi si lamentano solo dei troppi immigrati su cui poi de facto lucrano molti imprenditori agricoli pagandoli 2 euro l’ora nei propri campi per la raccolte degli ortaggi.

Insomma basta non se ne può più.

Social
  •  
  •  
  •  

Paolo Montesi

Si occupa delle rubriche "La sdraio", "Appunti di cinema", "Jazz" e "Stranamore" Ex informatico, amante del cinema e del Jazz e appassionato lettore, nel 2015 ebbe l'idea di creare un blog su Roma che ne coniugasse, in forma fruibile per il web, la cultura nei suoi più variegati aspetti. RMagazine.it è la versione 3.0 di tale idea.

Vai alla barra degli strumenti