Categoria: Cinema

Ma voi che fate stasera… Jep Gambardella

Qualche considerazione su “La grande bellezza“… a freddo. Cos’è se non un viaggio attraverso la dialettica tra sacro e profano vissuto dal protagonista Jep Gambardella? Sorrentino ci fa conoscere Jep all’età di 65 anni, scrittore e giornalista, trasferitosi a Roma da giovane e diventato celebre...

Social
  •  
  •  
  •  

Tony Driver alla Settimana della Critica

Sarà distribuito da Wanted Cinema Tony Driver, primo film lungometraggio di Ascanio Petrini, dagli stessi produttori di La strada dei Samouni, unico film italiano in concorso alla Settimana della Critica. «Un film sull’assurdità delle frontiere che farà arrabbiare Donald Trump e Salvini. Tony Driver è cruciale per ragionare su...

Social
  •  
  •  
  •  

Alfred Hitchcock e le sue bionde

Ad Alfred Hitchcock non sono mai piaciuti gli attori in generale e le attrici in particolare. Eppure pochi registi hanno saputo valorizzare e magnificare le donne sul set. Un rapporto mai facile e mai banale. Con alcune grandi eccezioni. Le chiamano Le bionde di Hitchcock...

Social
  •  
  •  
  •  

Ma gli androidi sognano pecore elettriche?

È scomparso Rutgher Hauer. Chi non lo ricorda (almeno quelli meno giovani) in questa scena? Si tratta di Blade Runner, la scena finale, film tratto da Ridley Scott dall’opera di un genio della letteratura fantascientifica: Philip K. Dick. Il film lo rese famoso, ma Hauer...

Social
  •  
  •  
  •  

5 è il numero perfetto

Arriva in sala il 29 agosto distribuito da 01 distribution, “5 È IL NUMERO PERFETTO”, per la regia di Igort, tratto dall’omonima famosissima graphic novel dello stesso Igort, pubblicata in 15 Paesi, con Toni Servillo, nel ruolo del disincantato sicario Peppino Lo Cicero, Valeria Golino, l’amante di...

Social
  •  
  •  
  •  

Nato il 4 luglio

Compie trent’anni “Nato il quattro luglio” di Oliver Stone. Nel 1967, all’età di vent’anni, Stone si arruolò volontario nell’Esercito degli Stati Uniti e combatté proprio in Vietnam, restando ferito due volte in battaglia e quindi fu decorato con varie onorificenze. Naturale che il libro autobiografico...

Social
  •  
  •  
  •  

Ischia film festival XVII edizione

Dopo l’incredibile edizione 2018, anche quest’anno il Castello Aragonese di Ischia ospita tante stelle, del cinema italiano e non, dal 29 giugno al 6 luglio, grazie al grande lavoro dei direttori artistici Michelangelo Messina e Boris Sollazzo. A partire dai premi alla carriera, assegnati quest’anno a Michele Placido...

Social
  •  
  •  
  •  

Kathleen Turner

Ha un’ immagine forte sia nell’aspetto fisico che nel pensare e nell’agire, ha tratti significativi del sesso maschile, pur conservando una forte sensualità tipicamente femminile. Parliamo di Kathleen Turner, che ha appena compiuto 65 anni. Da tempo è sparita dai radar, ma soprattutto rimane un...

Social
  •  
  •  
  •  

La nouvelle vague

Nel 1962 Truffaut affermava : “Non si è ancora sottolineato a sufficienza questo punto; la Nouvelle vague non è né un movimento né un gruppo, ma un concetto di quantità. È una denominazione collettiva inventata dalla stampa per indicare i nomi dei cinquanta nuovi registi...

Social
  •  
  •  
  •  

Un maledetto imbroglio – Pietro Germi

Per appunti di cinema oggi vi vogliamo parlare di un regista particolare, Pietro Germi. e del suo migliore film: “Un maledetto imbroglio” del 1959. Tratto dal romanzo di Carlo Emilio Gadda “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana”, rappresenta un perfetto incrocio tra la tensione misteriosa...

Social
  •  
  •  
  •  

Barry Lyndon

Stanley Kubrick il grande regista statunitense poi naturalizzato britannico, nel 1975 trasse, dal romanzo di William Makepeace Thackeray “Le memorie di Barry Lyndon” uno dei film più importanti della sua filmografia, un film di grande impatto visivo lontano dalle tematiche e temi sociali, filosofici e...

Social
  •  
  •  
  •  

Hitchcock e Truffaut, la strana coppia

Truffaut tacconta che nel 1962 mentre era a New York per presentare “Jules et Jim” di ricevere in continuazione la stessa domanda dai giornalisti americani: perché i critici dei “Cahiers du Cinema” prendono cosi sul serio Hitchcock? È ricco, ha successo, ma i suoi film...

Social
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti