Malcolm & Mary

Un bianco e nero da urlo, fin dalla prima immagine. E una casa strepitosa, la Caterpillar House, ideata da Feldman Architecture nel totale rispetto dell’ambiente a Carmel, California, non lontano da Los Angeles. Il regista trentaseienne Sam Levinson (Another happy day, Assassination Nation) – figlio del celebre Barry – l’ha utilizzata per poter girare in totale sicurezza il suo terzo film durante la pandemia.

Sam non è l’unico figlio d’arte, il protagonista di Malcolm & Mary è John David Washington, trentasettenne figlio di Denzel, avviato fin da ragazzino nel mondo del cinema (Malcolm X, Old man and the gun, Tenet…).

Washington è Malcolm, e Marie è interpretata magistralmente da Zendaya, cantante e attrice di successo (Spiderman Homecoming,The greatest showman, Spiderman Far from home, Dune) per questo film a due, dai dialoghi clamorosi che mettono in luce il rapporto di coppia.

La vicenda è minima: dopo l’anteprima riuscitissima del suo secondo film, Malcolm e la fidanzata Mary tornano nella casa da sogno che gli ha messo a disposizione la produzione. Sono reduci da una serata trionfale, loro due sono belli e innamorati, eleganti e glamour. Ma questo non li salva dallo scontro. Ossessionati dal proprio ego se lo rimbalzano dall’uno all’altra, rinfacciandosi dolorose dimenticanze, scelte avventate, passati burrascosi, tradimenti possibili e impossibili, penose mancanze d’attenzione.

In questo magma di parole confuse eppure senza mai una sbavatura si intravvedono la dipendenza reciproca, l’acume irraggiungibile di lei, il narcisismo senza confini di lui.

E a tutto questo si uniscono la passione per il cinema, gli accenni allo star system, alla critica culturale, perfino ai pregiudizi razziali, – dei bianchi verso i neri e dei neri verso i bianchi -, alle tossicodipendenze forse superate, al sesso non consumato, e infine all’amore, a quel che resta dell’amore nel bianco e nero dell’alba, in un panorama dove sembra che gli unici al mondo siano rimasti loro due, Malcolm & Mary, simbolo amaro dell’impossibilità di oltrepassare la solitudine.

Malcolm & Mary

scritto e diretto da Sam Levinson

con Zendaya e John David Washington

Netflix dal 5 febbraio 2021