Categoria: La sdraio

Un ballo tragico

Come ci siamo arrivati? Come abbiamo potuto permettere tutto questo? Una massa di sedicenti politici a capo di un popolo di danzatori di salsa con calzonicini da mare dorati e costumi succinti che agitano attributi maschili e femminili al suono del nostro inno nazionale, mentre...

Social
  •  
  •  
  •  

Istantanea

Donne che muoiono come mosche, schiacciate dalla furia omicida di ex compagni che credono così di poterle possedere per sempre: “o con me o morta”. Intere famiglie sfrattate dall’oggi al domani, buttate in mezzo a una strada senza scampo. Arsenali da guerra ritrovati in covi...

Social
  •  
  •  
  •  

Un lettino per i romani

Come reagisce e che segni porterà in futuro la psiche dei romani esposti costantemente al disastro in cui versa la città? Chiediamocelo perché temo che avremo bisogno (ne avremmo bisogno da subito) di team di psicologi a sostenerci. So bene che in questo momento e...

Social
  •  
  •  
  •  

Fatelo governare

Se si seguono i programmi di notizie politiche è facile sentire ormai sempre più spesso chiedersi perché non va a nuove elezioni politiche. Naturalmente parliamo del ministro più ministro di tutto il nostro governo: Matteo Salvini. In effetti siamo tutti un po’ curiosi di capire...

Social
  •  
  •  
  •  

Evasori

L’evasione complessiva sfiora i 140 miliardi di euro annui. Quelli che evadono di più sono a detta del Fatto medici, avvocati, notai e commercianti. Insomma gli evasori la tassa piatta se la sono già fatta da soli. Al solito i fregati sono quelli tassati alla...

Social
  •  
  •  
  •  

Tutto il dolore del mondo

Ci siamo accorti di un cambio di mentalità nella ragnatela delle relazioni della nostra società anche quando le famiglie italiane hanno iniziato a delegare a terzi, l’assistenza dei propri congiunti che non possono essere autonomi o che in vecchiaia diventano “scomodi” da avere in casa....

Social
  •  
  •  
  •  

Stranieri a Roma

Capita sempre più spesso, girando per Roma, di sentire le lamentele dei cittadini, ormai caratterizzate da un senso di disperata rassegnazione che non fa onore alla capitale di un paese bellissimo quantunque sull’orlo di una crisi di nervi importante. Chiunque decida di spostarsi a Roma...

Social
  •  
  •  
  •  

Enrico Berlinguer, un politico perbene

Moriva la mattina dell’11 giugno 1984, un mercoledì. Enrico Berlinguer è stato l’ultimo leader in cui abbiano pienamente coinciso pratica di vita e progetto politico. La stessa morte sul palco di un comizio l’ultimo, esalta un impegno vissuto come dovere superiore. Il rigore personale; la...

Social
  •  
  •  
  •  

il coraggio di Noa

Scuote l’opinione pubblica e i giornali italiani riportano la notizia in prima pagina: una diciassettenne olandese si è rivolta al tribunale per mettere fine alla sua vita. Era malata di depressione, una depressione strisciante e  violentissima che l’aveva costretta da tempo a non avere più...

Social
  •  
  •  
  •  

Tutti i nodi vengono al pettine…

Non è possibile non fare una riflessione sulla grande sconfitta che il movimento 5s ha subito in queste elezioni europee. Sei milioni di voti persi dalle votazioni del 4 marzo. La dimensione della sconfitta è maggiormente penalizzante per il movimento paragonato ai risultati del suo...

Social
  •  
  •  
  •  

L’Italia è sovranista

Lega al 34 %, PD al 22 e 5s al 17. Cosa cambia? Il governo andrà avanti, Salvini non si capisce perché dovrebbe rinunciare a quello che gli ha permesso di raddoppiare i consensi. Con lui vincono anche le periferie non solo geografiche ma anche...

Social
  •  
  •  
  •  

9 maggio 1978

Il 9 maggio 1978 il cadavere di Aldo Moro fu ritrovato in posizione fetale nel bagagliaio di una Renault 4 rossa. Le BR avevano dato seguito alla terribile minaccia di uccidere l’uomo che lavorava da tempo al progetto del “Compromesso storico”, ossia l’auspicata collaborazione tra...

Social
  •  
  •  
  •  

Libri avvelenati

La questione è nota: la casa editrice Altaforte di Francesco Polacchi, militante di Casa Pound, porta al Salone del Libro di Torino 2019 un volume su Salvini. Si apre una discussione: alcuni scrittori – tra cui Christian Raimo e Zerocalcare – decidono di disertare il...

Social
  •  
  •  
  •  

Il primo “primo maggio” a Portella della Ginestra

Portella è una valle dominata dai monti Kumeta e Pelavet. Li duemila persone il primo maggio del 1947 decisero di festeggiare la vittoria del Blocco del Popolo alle elezioni regionali dell’aprile. Antecedentemente la festa dei lavoratori, nel periodo fascista, era il 21 aprile, natali di...

Social
  •  
  •  
  •  

Da che parte stiamo

Il 25 aprile, dopo l’era Berlusconi, non è più una festa condivisa, istituzionale. Diciamolo senza tentennamenti. Oggi più che mai è la festa in cui gli “antifascisti” celebrano la “liberazione” dal regime fascista, il giorno della memoria per cui democristiani (cattolici popolari), comunisti, socialisti, radicali,...

Social
  •  
  •  
  •  

Panem et circenses

Eh si, le locuzioni latine sono a volte così piene di significati che sintetizzano bene anche situazioni odierne. Certo sotto il sole non c’è niente di veramente nuovo per l’uomo tamt’è che Gianbattista Vico ne fece tesoro nella sua teoria che la storia è un...

Social
  •  
  •  
  •  

Buona Pasqua da RMagazine.it

RMagazine.it augura una serena Pasqua ai suoi lettori. Questa settimana è passata tra varie polemiche su cui stendiamo un velo e piccoli grandi avvenimenti come la manifestazione per l’ambiente di venerdì. Greta in un perfetto inglese ci ha ricordato cosa è importante per la sua...

Social
  •  
  •  
  •  

La tassa sul macinato

Articolo 53 della Costituzione Italiana Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività Chiaro no? Tutti devono pagare le tasse e queste devono essere in forma progressiva. In Italia attualmente...

Social
  •  
  •  
  •  

Massimo Bordin e radio Radicale “sul mercato”…

E’ morto a Roma Massimo Bordin, storico direttore di Radio Radicale e voce conosciutissima tra gli addetti ai lavori e non solo per la sua rassegna stampa mattutina (nome della trasmissione: stampa e regime) dal lunedì al venerdì, che era da molti anni il più...

Social
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti