I don’t have dell’estate 2018

Per quanto grande e stracolmo possa essere il vostro guardaroba, non lo sarà mai abbastanza per contenere tutti i sogni, i desideri, le proiezioni e le scelte rispetto alla moda di sempre e a quella delle ultime tendenze.
In tutti gli armadi, però, ci sono capi che al di là di qualsiasi diktat degli stilisti più o meno famosi, non possono essere indossati. Perché stanno male a qualsiasi donna, anche alle modelle. Perché sono passati talmente tanti anni da quando li avete comprati, da non essere più mettibili. Perché giacciono inutilizzati nel vostro guardaroba e nei vostri cassetti.
Alcuni di questi capi, come già detto, possono anche essere presenti nelle proposte moda di questa stagione. Probabilmente non vi convincevano anche al momento dell’acquisto, ma si sa che spesso un impulso irrefrenabile ci spinge a comprare, senza soffermarci a pensare se il capo scelto sia o no adatto a noi, alle nostre abitudini e al tipo di vita e impegni.
Quindi, spalancate le ante del vostro armadio e frugate in tutti i cassetti, alla ricerca dei capi don’t have di questa estate 2018:
la minigonna troppo corta, soprattutto se in pelle vera o ecologica, o in jeans con strappi
l’outfit minigonna, shorts o bermuda corti con gli stivali, anche leggeri e sfoderati
tutte le gonne, le giacche, gli abiti, i pantaloni, i jeans troppo stretti, di una o, peggio, due taglie in meno della vostra, con conseguenti rotolini e cuscinetti che segnano la figura, per quanto magre e ben proporzionate possiate essere
tutti i capi leopardati, zebrati, pitonati. L’animalier è stato di moda negli anni ’80, ha resistito nei ’90, ma adesso è solo volgare e superato.
I leggins aderenti con il tessuto all’altezza del ginocchio liso e sformato dal troppo uso.

i calzini o i gambaletti, se addirittura color carne, inguardabili da sempre
le scarpe o gli stivali esageratamente a punta
tutti i capi di colore ocra, senape o marrone
tutti i capi in odore di mood punk, dark o grunge
i jeans modello boy-friend troppo larghi, che scoprono e mostrano in bella vista l’elastico degli slip o, peggio, la pelle nuda
le imitazioni di abiti e accessori, quando sono sfacciatamente falsi. Attenzione soprattutto alle copie di Luis Vuitton, Gucci, Chanel, Dior, Balenciaga
le fantasie a fiorellini, pupazzetti, farfalline, orsetti, animaletti o tenerezze in genere. Sono capi che, finita l’adolescenza, non dovrebbero più essere indossati.

Si potrebbe andare avanti all’infinito ma, consultando il vostro guardaroba, riconoscerete senz’altro con sicurezza, anche se talvolta a malincuore, i capi da eliminare definitivamente. da vera fashion addicted, sapete già benissimo quali sono i migliori elementi da mixare per i vostri outfit, e ricreare così un guardaroba più minimale ma senz’altro più elegante, essenziale e stiloso.

Vai alla barra degli strumenti