L’apparizione

Non è facile essere certi delle proprie ragioni quando non è alla ragione che fa riferimento l’accaduto. E un reporter di guerra, che ha a che fare ogni momento della sua vita con la morte – per averla vista, annusata, patita tra gli amici e i conoscenti – morte cruenta e non assistita – è il soggetto meno adatto a rappresentarsi un mistero….O forse il più adatto a cercare una ragione nel mistero, una verità che sfuggirebbe ai più.
Sarà per questa inclinazione verso il vero, il tangibile, che Jacques (un eccellente Vincent Lindon), che ha appena perso il suo amico e collega di sempre in zona di guerra e torna a casa da una moglie, presente sì ma dietro un velo di rimpianto, viene incaricato niente meno che dal Vaticano di far parte di una commissione canonica su un caso di apparizione della Vergine Maria. Un lavoro tutt’altro che facile, cui Jacques si sottrarrebbe volentieri, se non rappresentasse la via d’uscita dal doloroso momento.
Comincia così, con questo incarico un po’ sospetto (Perché io? Perché adesso?) questo bel film di Xavier Giannnoli (“Quand j’étais chanteur”, “Corpi impazienti”) che trascina il cronista e noi che lo seguiamo, in ambienti religiosi difficilmente decifrabili senza i codici giusti.
Jacques, insieme con i componenti della commissione canonica, incontra anche Anna (Galatéa Bellugi), la ragazzina cui è apparsa la Madonna, che vive blindata dentro il rigore rituale della fede cattolica.
Tra le due anime, diversissime ma mosse dalla stessa necessità di ricerca, passa una corrente che tende ad una verità impossibile da dire.
L’indagine che mette in atto Jacques, uomo laico dalla fede oscillante, lo porterà verso una spiegazione parallela del mistero, che nulla toglie alla forza dell’apparizione, ma restituisce il senso di fragilità umana agli attori di questa vicenda.
Vicenda non realmente accaduta, ma realistica e attuale.
L’apparizione è un film che non dà risposte definitive alle domande che si pone, e questa è la sua forza, tutt’altro che scontata in un’epoca che spettacolarizza ogni accadimento svuotandolo del suo significato.

L’APPARIZIONE (L’apparition)
regia di Xavier Giannoli
con Vincent Lindon, Galatéa Bellugi, Patrick d’Assumçao, Anatole Taubman, Elina Löwensohn
Genere Drammatico
Francia, 2018
durata 140 minuti.
Uscita: giovedì 11 ottobre 2018
distribuito da Cinema.