Categoria: Leggerescrivere

Il pensiero libero

La settimana scorsa, nella consueta ricerca di notizie su autobus romani risucchiati dalla città eterna, sono incappata in un simpatico autista dell’ATAC: un quarantenne tatuatissimo e con l’aria truce, ma gentile e anche spiritoso. Dopo la battuta sul malfunzionamento dei mezzi pubblici e sulla città...

Social
  •  
  •  
  •  

Autobiografie di tre parole

Scrivere di sé. Raccontarsi. Si può fare in tanti modi. Questo momento storico sarà forse ricordato come quello in cui l’umanità –  beninteso quella che ha avuto la fortuna di nascere in paesi in pace –  costretta a vivere in anonimi quartieri di città sconfinate,...

Social
  •  
  •  
  •  

Letterature: Festival internazionale di Roma

E’ cominciato il 4 giugno e andrà avanti  fino al 27  alla Basilica di Massenzio al Foro Romano LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma, storica manifestazione della Capitale a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale di Roma e organizzata da Zètema Progetto Cultura....

Social
  •  
  •  
  •  

Esperanto

La popolazione di Białystok è formata da quattro elementi: russi, polacchi, tedeschi, ebrei. Ciascuno di questi gruppi parla una lingua diversa e ha relazioni non amichevoli con gli altri gruppi. In tale città, più che altrove, una natura sensibile percepisce la pesante infelicità della diversità...

Social
  •  
  •  
  •  

W l’Oulipo!

Uno dei miei grandi amori letterari, da giovanissima, è stato Raymond Queneau. Cito a caso alcuni titoli: Zazie nel metro, Icaro involato, Esercizi di stile, per anni tra i miei libri preferiti, collocati nel filone passione, forse perché mi permettevano di lavorare di più con...

Social
  •  
  •  
  •  

Scenari di scrittura

Domenica scorsa, dopo la lettura di Alfabeto (leggerescrivere 28 aprile ’19) Emilia, che di lettere dell’alfabeto, lingua e scrittura si intende assai più di me, mi ha inviato questa vignetta: Bella, no? Bella e inquietante perché sollecita l’attenzione su una questione ormai vecchia, ma sempre...

Social
  •  
  •  
  •  

Alfabeto

Le lettere dell’alfabeto sono 21 nella lingua italiana. Con le lettere si possono produrre poesie, romanzi, saggi, frasi d’amore, slogan. Possedere lettere in forma grafica e sonora, conoscerne il significato e il suono, saperle riprodurre oralmente e per iscritto è un dato caratteristico che ci...

Social
  •  
  •  
  •  

I libri di Pasqua

La Pasqua per me da bambina era abiti nuovi primaverili. Sento ancora addosso la consistenza del piquet, il tessuto di cotone a disegni geometrici minuscoli, di cui era fatto il vestitino rosso bianco e blu della Pasqua dei sette anni, sento l’odore delle scarpette bianche...

Social
  •  
  •  
  •  

La dieta di parole

Perché si scrive? Per esprimersi, per mettere a fuoco un pensiero, per capire di più, per spiegarsi, perché non se ne può fare a meno, per sentirsi meno soli, per rilassarsi? Per queste e altre mille ragioni. Per chi si scrive? per un pubblico immaginario,...

Social
  •  
  •  
  •  

Libro o fumetto

Quand’ero bambina ogni domenica mio padre tornava a casa con un fascio di giornali: il suo solito quotidiano, la rivista di motori che gli piaceva, il settimanale per mia madre, la Settimana Enigmistica e i fumetti per me e mia sorella. Leggevamo Topolino, e le...

Social
  •  
  •  
  •  

Personaggi in viaggio

Treno, aereo, autobus, metropolitana, tram. Luoghi perfetti da cui osservare il mondo fuori e quello dentro. Finestrini per guardare la strada, occhi ben aperti sulle facce di chi ci sta intorno. Orecchie attente a cogliere i suoni esterni e interni all’abitacolo, narici pronte ad annusare...

Social
  •  
  •  
  •  

A voce alta nella notte

Mi piace leggere ad alta voce. Quand’ero molto giovane per qualche tempo ho letto il giornale ad un signore cieco, per anni poi ho letto cose mie o di altri alla radio e quando mia figlia era bambina le ho raccontato tante favole, filastrocche, poesie,...

Social
  •  
  •  
  •  

Che lettore sei? I viaggi del libro

Qualche anno fa Daniel Pennac scrisse un saggio breve, interessante e semplice che s’intitolava “Come un romanzo”, nel quale suggeriva una lista di consigli, affinché la lettura fosse impostata sulla libertà di scelta, guidata dal piacere e soprattutto salvaguardata dai sensi di colpa. Pennac è...

Social
  •  
  •  
  •  

Consigli al volo

  Da quando ha imparato a leggere, mia figlia periodicamente mi chiede di consigliarle un libro, “qualcosa che mi piaccia però”. Ovviamente lo fa mentre sta con lo zaino sulla porta di casa, l’aereo già sulla pista, o quando io ho a disposizione ormai solo...

Social
  •  
  •  
  •  

Leggerescrivere

Saper leggerescriverefardiconto, qualcuno tra noi ricorda questo modo di dire appartenente al linguaggio dei nostri nonni: saper fare quelle tre cose, che a noi sembrano oggi la norma, ma che un tempo non lo erano affatto, era il minimo per stare al mondo, o meglio,...

Social
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti